mercoledì 12 maggio 2010

raccontami ...10

Anna, con il suo nome che si legge anche al contrario, si era costruita intorno il suo ' mondo possibile' chiudendo molte porte dietro di sè.
Le relazioni con la sua famiglia erano stabilite dalle feste comandate e gli incontri, a parte quelli per il lavoro, si limitavano a poca cosa e sempre in seguito ad agguati orditi dalle uniche sue amiche.
Anna non aveva sorelle, ma Greta e Sofia si prendevano cura di lei anche quando si ritirava in luoghi un pò isolati per scrivere in santa pace. La coprivano di mail e pacchi pieni di conserve e dolci fatti in casa, per non farla sentire sola al mondo...anche se in realtà a lei piaceva un pò farsi dimenticare. Giocava a nascondino con le persone che amava, e come una bambina era anche contenta di essere scoperta.
Quando Deva entrò nella sua vita, non pensava ci sarebbe stato a lungo e,forse per curiosità abbassò...il ponte levatoio!
La vita di una persona può cambiare all'improvviso, a volte basta un sì detto al posto di un no e la natura della nostra esistenza si libera dagli orpelli e comincia a tessere una nuova trama, così il dharma riprende a fluire.
A questo pensava Anna sotto l'ombrellone blu, e si disse che non era necessario raccontarsi interamente alla figlia ,così giovane, che le stava a fianco. Ma le piaceva dare la stura ai pensieri e alle sensazioni che si portavano dietro, un flash back di immagini vive come quelle di un film .

Nessun commento:

Holly

Holly
"..Davvero pensi che non ti abbia capito..."

Lothlorien

Lothlorien
" Là dove tutto il mondo s'incontra in un solo nido"