venerdì 7 maggio 2010

raccontami ...6

Per uno strano disegno del destino,da un'informazione sbagliata cominciò una storia di amicizia del tutto inattesa e molto intensa...Infatti due mesi dopo, Deva si era già trasferito da Anna insieme al suo flemmatico cane inglese di dimensioni elefantiache.
La decisione era arrivata a seguito di sessanta notti passate su di una branda nel retro del suo piccolo studio medico,ed era stata ben accolta da Anna.
"Puoi venire a stare da me.. magari in mansarda, io uso solo una parte della casa .."- le aveva detto qualche sera prima davanti ad un caciucco fumante. Gli disse anche che le sembrava la soluzione migliore per tutti e due,e si riferiva anche al bisogno che le era venuto di interrompere l'eremitaggio.Certo un pò di apprensione ce l'aveva, perchè non aveva mai convissuto con nessuno al di fuori della sua famiglia,ma era più che altro sorpresa di se stessa.
Deva ,molto più semplicemente, trovava in Anna una compagnia piacevole e la convivenza una naturale evoluzione del loro rapporto.
Perchè loro due ,in un certo senso si completavano. Dove la precisione quasi maniacale di Anna imperversava, la rilassatezza molto indiana di Deva nell'affrontare la quotidianità,toglieva spazio alle nevrosi e la costringeva a guardare oltre il suo naso.
E lei riuscì ad ottenere da lui più attenzione per le piccole cose ed una minima capacità organizzativa.

6

Nessun commento:

Holly

Holly
"..Davvero pensi che non ti abbia capito..."

Lothlorien

Lothlorien
" Là dove tutto il mondo s'incontra in un solo nido"